30.08.21

ROBOPAC E OCME AI BOX DI PARTENZA PER LA NUOVA EDIZIONE DI CIBUS 2021

Robopac e OCME sono tra i protagonisti di Cibus 2021, il Salone Internazionale dell’Alimentazione di riferimento per il settore agroalimentare italiano, con tante proposte in fatto di tendenze e innovazione.
Uno dei più importanti appuntamenti di Fiere di Parma, la nuova edizione si svolgerà dal 31 agosto al 3 settembre in presenza, siglando una importante ripresa del settore fieristico nel più totale rispetto delle norme anti Covid-19.
 
Robopac e OCME, da sempre in prima linea nella ricerca e nello sviluppo di proposte all’avanguardia, si presentano alla kermesse presso lo Stand D036-Hall 6 per sostenere l’evoluzione del settore del packaging in chiave green, con offerte altamente performanti di soluzioni alternative eco-sostenibili per il packaging, sia secondario che terziario.
 
Le sempre più frequenti richieste del mercato di imballaggi con materiali completamente riciclabili ha trovato nelle aziende di Aetna Group una risposta assolutamente pronta, se non anche già maturata, che evidenzia lo sforzo costante del gruppo a intercettare le tendenze del settore e ad anticipare, quando possibile, le necessità che portano a una ottimizzazione del servizio in termini di tecnologie, di produttività e di rispetto dell’ambiente.
 
Un primo interessante input arriva dalla possibilità delle packer del Gruppo di gestire film prodotto da polimero riciclato. Grazie alla collaborazione tra OCME, ExxonMobil Chemical e RKW Group, è stato sviluppato un nuoto tipo di pellicola di alta qualità che presenta polietilene vergine (PE) e plastiche da riciclo post-consumo. Le elevate proprietà meccaniche, l’ottica eccellente e le prestazioni di retrazione garantiscono eccellenti risultati e la migliore lavorabilità, sia su macchine OCME che su tutte le termo-fardellatrici di Robopac.
 
Il packaging secondario può pure contare sulla disponibilità dell’innovativo “Pack2green”, un imballaggio “verde” al 100% completamente riciclabile che OCME ha realizzato con l’utilizzo della tecnologia della macchina Polaris.
Attraverso la realizzazione di un basket con lembi di cartone, OCME ha realizzato una soluzione ideale non solo per le lattine, ma anche per PET, bottiglie di vetro e molte altre applicazioni, che mantiene le stesse alte prestazioni del film, con una potenzialità di 300 cestini al minuto.
Ma anche il packaging terziario gode dei vantaggi offerti dalla Ricerca&Sviluppo delle aziende di Aetna Group. Robopac, oltre a poter utilizzare e stirare al massimo i film normali di plastica riducendo notevolmente l'impiego della materia prima e garantendo le stesse elevate prestazioni, può adoperare sulle proprie macchine soluzioni alternative come: il film di imballaggio riciclato, il film di imballaggio biodegradabile e compostabile, l’imballaggio in carta.
 
Questa attenzione a 360 gradi di Robopac e OCME alle necessità dell’intera filiera del packaging per garantire la massima sicurezza nel minor consumo di materie prime e nel pieno rispetto delle norme relative alla sostenibilità ambientale, conferma Aetna Group ai vertici del settore come gruppo fortemente votato all’innovazione e all’evoluzione, dove versatilità, efficienza e qualità sono i cardini di uno sviluppo al top di gamma.
 
 
 
 
Utilizziamo cookie tecnici e analitici per il corretto funzionamento del Sito e per garantire una navigazione ottimale e sicura. Per maggiori informazioni LEGGERE QUI