10.11.20

BRAUBEVIALE 2020

Dopo ampie discussioni e osservazioni critiche della situazione attuale, purtroppo ancora dominata dagli sviluppi globali della pandemia Covid-19, BrauBeviale, in stretta collaborazione con clienti e partner, ha deciso di non tenere la fiera in presenza come previsto, ma di spostare il programma esclusivamente nel mondo digitale. Dal 10 al 12 novembre, dunque, l’importante appuntamento di Norimberga di riferimento per il mondo del bevarage, accoglierà espositori e visitatori nella piattaforma digitale myBeviale.com, che rimarrà poi attiva e disponibile per tutto il resto dell’anno con i protagonisti del settore.
Qui le principali novità di settore troveranno una vetrina privilegiata e tanti incontri interessanti, che permetteranno all’intera filiera di continuare in un confronto efficace e produttivo verso lo sviluppo di tecnologie sempre più performanti e funzionali al mercato.
Robopac e OCME saranno tra i protagonisti del digital event per confermare la leadership nel settore del packaging e per portare la propria innovazione nell’industria del beverage.
E lo sarà anche Aetna Deutschland, la filiale di Aetna Group dotata di struttura commerciale e tecnica di alto profilo che, in stretto contatto con la casa madre, opera al servizio dei clienti e dei System Integrator della macro-area tedesca con la massima attenzione e passione per il proprio lavoro e offrendo tutta la sicurezza garantita dal TechLab presente in sede.
Robopac, OCME e Aetna Deutschland saranno dunque in prima linea per presentare l’intera gamma di soluzioni per il fine linea e lo faranno in modo ancora più diretto attraverso un evento-video previsto il 10 novembre dalle 11.30 alle 12 nella sezione myBeviale.com  Si tratta di un viaggio rappresentativo nel mondo Aetna Group, fatto di conoscenza, tecnologica e sapere industriale, per fornire ai clienti e a chi non conosce il gruppo, una panoramica completa delle macchine di fine linea, con un focus particolare relativo all’industria del Beverage.
Soluzioni integrate, macchine performanti, servizio di customer care e after sales 24/7 di alto livello e politica di sostenibilità: sono queste alcune delle parole chiave che definiscono il DNA di un’azienda assolutamente all’avanguardia, proiettata verso il futuro con ottimismo per essere un partner affidabile e innovativo.
E proprio cavalcando il fronte della costante ricerca, Robopac presenta Genesis Thunder, macchina ad anello all’avanguardia per l’avvolgimento e stabilizzazione di carichi su pallet con film estensibile che garantisce la riduzione dei costi del materiale di consumo, il miglioramento della qualità di avvolgimento e la diminuzione dei danni al carico pallettizzato durante il trasporto.
Di rilievo anche l’incartonatrice/fardellatrice TC500 CW che permette un imballaggio secondario di varie tipologie: in vassoio e film, in vassoio alto senza film, o solo in vassoio (caratteristica molto importante anche in ottica di sostenibilità, poiché consente di eliminare completamente l’utilizzo della plastica). Con questo impianto è inoltre possibile effettuare l’imballaggio di bottiglie sfuse o multipack di vari formati grazie a un metodo di alimentazione appositamente progettato per risultare idoneo a entrambe le configurazioni.
L’attenzione del Gruppo alla sostenibilità è protagonista anche nella presentazione della macchina di confezionamento Polaris, a marchio OCME, che risponde alle necessità di utilizzare materiali per il confezionamento interamente riciclabili e, al contempo, garanti dei migliori standard di sicurezza, qualità ed elevate prestazioni. Anello di congiunzione tra vassoiatrici e clusteratrici, Polaris si differenzia infatti per le soluzioni Pack2Green: un nuovo ed esclusivo packaging in cartone 100% riciclabile (vassoio+maniglia), ideale per le industrie FMCG ad alta produzione di lattine (oltre 120.000 confezioni/ora), utilizzabile dalle tradizionali macchine dedicate al confezionamento con film retraibile o con anelli plastici di piccole confezioni. Numerosi i vantaggi che si aggiungono al valore green: la facilità di trasporto manuale; un basso consumo di colla; materiali di consumo royalty-free; l’inutilità di un packaging terziario (es. vassoio); maneggevolezza sui nastri trasportatori e sui palettizzatori; una più vasta superficie per le operazioni di marketing; il fustellato può essere realizzato in cartone ondulato, in kraftboard o in cartone riciclato. Pack2Green è adatta anche per le bottiglie in PET.
BrauBeviale, che anche nella sua forma digitale, si pone dunque come appuntamento che consente all’aziende di rafforzare la sua presenza nell’area germanica e di consolidare le relazioni nei mercati dell’Europa, anche in un momento di crisi pandemica mondiale che non permette le manifestazioni in presenza.
 
 
 
 
 
 
 
Utilizziamo cookie tecnici e analitici per il corretto funzionamento del Sito e per garantire una navigazione ottimale e sicura. Per maggiori informazioni LEGGERE QUI